Roger Vivier, un nome mitico che ci riporta indietro di mezzo secolo: gli anni ’40, ’50 e ’60 sono stati profondamente influenzati dallo stilista francese, definito spesso il “Fragonard della scarpa”, creatore di tendenze e interprete di piccole rivoluzioni nel campo della moda, basti ricordare l’introduzione del plateau e del tacco a spillo.

Dopo la morte del mentore di Christian Louboutin, roger-vivier-panier-noirla griffe è stata rilanciata grazie all’acquisizione da parte di Tod’s: il marchio Roger Vivier è tornato molto in voga e ricca di proposte, soprattutto nelle collezioni di borse. Bruno Frisoni ha preso il testimone come direttore artistico e ha saputo reinterpretare i grandi classici della maison. Inès de la Fressange ne è l’ambasciatrice: non mancano le occasioni per sfoggiare le ultime creazioni. Abbiamo potuto ammirare infatti durante il Festival di Cannes la clutch poco convenzionale in stile cestino.

roger-vivier-poppy

Caratteristica che rende inconfondibile il marchio, e che è ripresa dalle prime collezioni di calzature da donna, è la sua fibbia rettangolare in metallo, che spesso orna la chiusura delle borse a tracolla, delle baguettes o delle clutch. Dallo stile piuttosto classico e geometrico, nelle precedenti collezioni tuttavia non sono mancati pezzi incredibili e molto particolari, come la bellissima borsa Pop Poppy Doo bag, delicata come un papavero.

Per la collezione primavera-estate 2015 ritroviamo molte idee fresche e colori chiari, ideali per la bella stagione. Nelle clutch, sia da sera che da giorno, troviamo pochettes a portafoglio bianche, rosa, glitterate e nei colori contrastanti bianco-nero e grigio-rosa.

roger-vivier-clutch

 

Tra le shoulder bags e le shopping bags troviamo invece i classici modelli iconici della maison: Miss Viv’, la borsetta a tracolla che si declina nei colori freschi del rosa confetto, carta da zucchero, bianco, e un motivo colorato a cuore, e la baguette Ines, in un bel rosa acceso.

roger-vivier-shoulder

Anche tra le shopper ritroviamo le suggestioni della borsa Prismick, che ripropone il pattern a rombi e triangoli nelle shopping bag belle ampie e pratiche per le spese con le amiche. Con il suo effetto traforato, spezza il colore saturo del giallo e ingentilisce anche il modello in nero.

roger-vivier-shopper

 

Molto graziosa anche la micro-prismick, in vernice bianca e cuciture a vista per rendere tridimensionale la composizione particolare di questa borsa a tracolla, con catena dorata e parte centrale in cuoio.

roger-vivier-micro-prismick