Il nuovo modello di borse Besace Moon ha fatto da poco il suo ingresso nella stagione primavera-estate della collezione di Louis Vuitton. Ne rappresenta l’anima vintage e al contempo innovativa, che quest’anno si è espressa meglio in numerose creazioni: usando materiali nuovi (o particolari), forme e colori (ad esempio la stupenda linea monogram in rosso e nero).

Il contrasto morbido è dominante nel modello base Besace Moon, realizzato in morbida pelle taiga blu notte e finiture a contrasto in vacchetta naturale chiara. Dalla particolare forma a mezzaluna, in stile hobo bag, assomiglia forse più una baguette, a causa della sua patta frontale con la particolare chiusura a incastro. È sinonimo di eleganza e praticità, nei suoi due formati disponibili e con la pratica tracolla removibile può essere portata a mano, a spalla e a tracolla. lv-moon-besace-bag

Il modello disegnato da Nicolas Ghesquière ricorda invece una lavorazione già intravista nella lavorazione delle calzature: la morbidissima ed elastica pelle di anguilla e il tema patchwork si incrociano anche su questo strepitoso modello Besace Moon PatchworkLV-besace-moon-patchwork

Di ispirazione geometrica e cromatica anni ’70, con la giustapposizione di materiali e colori diversi, mostra la grande maestria della lavorazione: è un patchwork accuratissimo di pelli di agnello, anguilla e vitello, realizzando forme e suggestioni geometriche particolarissime che non la fanno di certo passare inosservata. Il richiamo al vintage anni ’70 è evidente anche nei colori: nero, marrone, bianco e rosa pallido.
Le dimensioni sono assai ridotte: pochi centimetri di profondità e un formato quasi da cartolina la rendono comunque comoda per una serata elegante e per portare l’indispensabile.