Da poco Givenchy ha svelato le immagini di alcune nuove borse della collezione primavera-estate: come per tutta la nuova collezione, il designer Riccardo Tisci risale agli anni Settanta e ai suoi inizi nella maison francese. L’ispirazione grafica e rock traspare nella nuova collezione black & white studded: bicromia bianco e nero, borchie, geometrie che ricordano infatti gli anni in cui la sensualità della donna era molto potente e cercava di ispirare grande sicurezza.

I motivi ricorrenti di questa collezione sono da ricercarsi quindi nell’atteggiamento rock (basti vedere il nuovo lookbook completo di pantaloni e stivali in pelle, moto, borchie e tacchi alti, e la sensualità dei laccetti e dei chiffon dal sapore tirolese.

Riccardo Tisci riesce a rinnovare i codici stabiliti da Hubert de Givenchy: giocare con una tavolozza di non-colori, grigi, neri, bianchi e beige, per riuscire a delineare meglio una silhouette snella e ordinata. È così che acquista nuovo respiro la collezione primavera-estate che già piace alle grandi star, come Madonna, Jessica Chastain, Julianne Moore.

givenchy-celeb

 

Ma diamo ora un’occhiata alle nuove borse in tema rock black & white che reinventano grandi classici della maison Givenchy come la borsa Antigona, o Pandora.givenchy-antigonaBN

 

In entrambe le borse gli effetti geometrici sono sottolineati dal riquadro frontale bianco e dalle borchie di diverse dimensioni che corrono tutt’intorno al profilo. Garantiscono un look decisamente glam-rock che si sposa molto bene con un abbigliamento urban-chic, con pantaloi denim, tacchi alti e giacca in pelle.

givenchy-obsedia-nightingale

 

Per un look più elegante si possono scegliere modelli come la flap bag Obsedia, le cui meravigliose forme geometriche reinventano il formato a busta e il cui contrasto tra patta in vernice e la parte centrale scamosciata fanno emergere ancora di più la silhouette a clessidra. I contrasti trionfano anche sulla borsa Nightingale, in pelle watersnake bianca e nera. L’ispirazione animalier contrasta fortemente con la scelta cromatica, elegante e ordinata.

Più floreale, ma comunque dal mood dark, la stampa “babybreath”, ispirata ai fiorellini di gypsophila (più comunemente nota come ‘nebbiolina’), che si mostra in diverse grandezze sulla tela stampata o sul cuoio dei modelli di borse Lucrezia e Pandora.

givenchy-babybreath

 

Infine, dalle linee ancora più morbide grazie all’effetto dégradé sulla pelle di coccodrillo, ecco la borsa Antigona in diverse sfumature di grigio.

givenchy-antigona-degrade